Home, Lifestyle, Viaggi

Rocca di Angera

I miei luoghi del cuore

Un’emozione ogni volta che la guardo da Arona, ancora di più nel visitarla. Scoprite con me la Rocca Borromea di Angera! È composta da cinque diversi corpi, eretti tra l’XI e il XVII secolo: l’Ala Scaligera, l’Ala Viscontea, la Torre di Giovanni Visconti, l’Ala dei Borromeo.

La Rocca di Angera si erge maestosa su uno sperone di roccia che domina la sponda meridionale del Lago Maggiore. In posizione strategica per il controllo dei traffici, fu proprietà della casata dei Visconti, originaria del Verbano, e nel 1449 fu acquistata dai Borromeo, cui ancor oggi appartiene. Al suo interno, un coinvolgente percorso conduce alla scoperta delle imponenti Sale Storiche, impreziosite dal recente allestimento della Sala delle Maioliche, una straordinaria collezione composta da trecento rarissimi pezzi.

Tratto da isoleborromee.com

Questa presentazione richiede JavaScript.


Non si può spiegare a parole quello che mi trasmette questo posto, sarà che amo molto il passato, storicamente parlando, e aggirarmi nei saloni maestosi di questo castello mi fa viaggiare con la fantasia…

Un’altra parte davvero incantevole è quella degli esterni, il Giardino Medievale, nato nel 2009 come complemento alla straordinaria struttura castellana, questo giardino fa vivere a chi lo visita un vero e proprio percorso nei sensi: vista ed odorato, uniti alla contemplazione profonda dal punto di vista botanico e storico.
Il giardino, si sviluppa per circa 2000 mq intorno alla cappella preesistente, ricostruisce quattro giardini medievali simbolici: il boschetto, il giardino delle erbe piccole, il giardino dei principi ed il verziere, collegati da percorsi creati con diversi materiali, principalmente legno e pietra. La meraviglia di questo luogo prezioso è che non conosce contaminazione umana, è preservato per rappresentare perfettamente il tipico giardino dell’epoca.

Schermata 2018-11-21 alle 20.48.49
Il giardino Medievale

Questa presentazione richiede JavaScript.

Ora la Rocca è chiusa per la stagione invernale ( vi aspetta dal 22 marzo 2019) ma non potete farvi sfuggire il Museo della Bambola e del Giocattolo, il più grande d’Europa! Tantissime sale, bambole e giocattoli di varie epoche storiche, conservate in maniera perfetta, è davvero suggestivo, sono certa vi affascinerà come ha fatto con me e la mia famiglia! Annie era perennemente a bocca aperta, completamente incantata!

IMG_7341
Bambole e servizio da The originali di fine ‘800

Infine, prima di tornare a casa con il traghetto (5 min di navigazione e torniamo ad Arona) siamo stati nell’Ala Scaligera, ristrutturata da poco, dove abbiamo in visitato la mostra CONTINUUM, che si è chiusa il 30 settembre scorso. Qui  trovereteun connubio di antico e moderno davvero sorprendente, abbiamo potuto ammirare  le opere di alcuni artisti tra cui  Vanessa Beecroft, Sheila Hicks, Anish Kapoor e Ettore Spalletti.

Spero di avervi incuriosito almeno un po’ e che prenoterete una visita a mio parere meritatissima a questo incantevole posto!

Prima di lasciarlo, potete gustare qualcosa dalla caffetteria che ha un dehor davvero spettacolare così come la vista!

Guardare per credere!

Schermata 2018-11-21 alle 20.49.29
La veranda della caffetteria

Al prossimo post!

Camilla

Un pensiero riguardo “Rocca di Angera”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.