Beauty, Home, Mamma, Shopping

Raffaele Ruberto, il biologo della bellezza

Appuntamento da Marionnaud ad Arona lo scorso lunedì 20 maggio, per incontrare e conoscere la nuova linea di skincare in esclusiva per l’Italia in tutti i punti vendita della nota catena, Raffaele Ruberto SKIN.

Un’ora dedicata alla bellezza e a scoprire dalla voce diretta dell’ideatore, come è nata la sua linea. Biologo molecolare, Raffaele Ruberto, nasce e cresce tra Italia e Stati Uniti ed è proprio qui che fonda nel 2016 il suo omonimo marchio, dopo anni a capo dei laboratori di ricerca dei più prestigiosi brand di skincare internazionali.

Il lavoro di Raffaele Ruberto è incentrato sulla creazione di una formula che preservi la giovinezza e la salute di ogni singola cellula della pelle,  principio fondamentale per la realizzazione di un trattamento cosmetico antietà globale che dia risultati visibili e misurabili.

Raffaele Ruberto, “thebeautybiologist”, nome che lo rappresenta perfettamente, ha creato una linea completa per rispondere alle esigenze dei consumatori, con particolare attenzione alla sostenibilità, alla facilità di utilizzo e per l’unicità sul mercato dello skincare anti-age, quanto ad efficacia, impronta green ed esperienza sensoriale.

Raffaele è una persona davvero interessante, è un piacere ascoltarlo mentre mi presenta in maniera dettagliata e dedicata la sua linea di prodotti.

Partiamo con il “cleanser”, un detergente privo di tensioattivi (SLS free) morbido e cremoso in grado di rimuovere impurità, inquinamento e persino il trucco waterproof.

IMG_2291
due formati: 20ml e 130ml (con il secondo in omaggio il massaggiatore viso)

Raffaele lo ha provato sulla sua mano, precedentemente segnata con una matita nera waterproof e con un leggero massaggio del prodotto unito ad un po’ d’acqua, il segno è completamente scomparso. Ricco di principi attivi bio e del R-Lift Complex, consente di agire sui segni dell’età già con la routine di pulizia della pelle, con un delicato profumo di geranio rosa.

Come secondo prodotto, Raffaele mi presenta l’esfoliante: non un esfoliante comune, è composto infatti da piccolissime particelle di ambra perfettamente sferiche, per non danneggiare l’epidermide, insieme ad un cocktail di enzimi botanici che donano vitalità al viso, unito al R-Lift Complex. La pelle dopo l’applicazione appare liscia, luminosa e morbida. La profumazione di questo prodotto è il cedro dell’Himalaya unito al bergamotto. (Formato: tubo da 110ml)

La beauty routine targata Raffaele Ruberto SKIN prosegue con 3 differenti maschere. Quella che provo direttamente sul viso è la Prosecco & Peel Mask:  un vero e proprio trattamento professionale da fare a casa che permette di fermare il tempo. Un gel fresco a base di Prosecco con 3 acidi biologici (malico, lattico e salicilico), con particelle d’oro e l’R-Lift Complex che stimola il rinnovamento cellulare. Raffaele lo ha steso sul mio viso con una spatolina in silicone. Ho avvertito un leggero pizzicore, l’effetto esfoliante della maschera è immediato ed è a prova di abbronzatura! 😉

IMG_2290
Prosecco&Peel Mask, Hydrofirm Mask e Vesuvian Mask, volendo si possono applicare tutte nella stessa beauty routine.

Si può applicare una volta alla settimana o ogni due, un sottile strato aiutandosi con la spatolina inclusa, su viso, collo, decolleté e dorso delle mani. Le prime volte la si può tenere circa un minuto, successivamente si può arrivare a 2/3 minuti a seconda del tipo di pelle e poi risciacquare completamente. (Formato: vaso da 40ml)

Sul dorso della mano, invece, mi applica la Vesuvian Mask, contiene minerali vulcanici, clorofilla derivante dalle alghe verdi e azzurre. Vengo inebriata dal profumo di cedro, unito al resto degli ingredienti e mi sembra di fare un tuffo indietro nel tempo, all’antica Roma e alle loro famose Terme. (Formato: vaso da 40ml).

Infine Raffaele mi parla della terza maschera e mi ricorda che è possibile applicarle tutte e 3 durante il rituale di bellezza! Si tratta della Hydrofirm, massima idratazione ed effetto lifting grazie a squalene (deriva dal nocciolo di oliva) e acido ialuronico in alta concentrazione. Si applica su viso e collo e si lascia agire per circa 20 minuti. Successivamente si risciacqua. Si può applicare anche come trattamento notturno. Ha un inebriante profumazione alla rosa centifolia.

Veniamo ora ai tonici, la collezione di thebeautybiologist ne include 3 per rispondere alle diverse esigenze cutanee:

IMG_2294
I 3 tonici della collezione Raffaele Ruberto SKIN

Tonic D-Age: antietà, dona alla pelle un’incredibile sensazione di idratazione grazie all’acido ialuronico e lo squalene. Profumazione Neroli per un tuffo nella primavera della costiera Amalfitana. Si applica sulla cute pulita di viso e collo prima di utilizzare il siero e la crema giorno. Nelle giornate calde o comunque quando la pelle “ha sete” si può spruzzare per idratare anche sopra il make-up!

Tonic Pro-Calm: idrata grazie all’acido ialuronico e calma rossori e prurito con l’allantoina lenitiva di derivazione vegetale (pianta sinfito). Ha una profumazione rilassante alla rosa centifolia. Anche in questo caso doppio utilizzo, prima del siero/crema e quotidianamente sopra il trucco.

Infine il Tonic-Balance, che ho testato in prima persona e mi è sembrato meraviglioso! La sensazione immediata non è solo la freschezza della vaporizzazione, è molto di più, non svanisce in pochi istanti, mi sono sentita come se fossi stata avvolta da un mix di acqua e sostanze idratanti, una vera e propria coccola. Contiene alghe verdi e azzurre e acido ialuronico, che equilibrano anche il PH cutaneo, ideale per me che ho un viso con zone miste e zone secche. Tutti i tonici hanno un formato spray da 100ml.

La beauty routine si conclude con gli ultimi step: applicazione Siero R-Lift in due tipologie, e crema viso:

Il siero numero 9 per viso e occhi e il numero 10 per collo e decolleté e la global creme numero 11

Schermata 2019-05-23 alle 18.24.53.png
Foto tratta da account instagram @thebeautybiologist

Il siero 9 R-Lift per occhi e viso agisce contro i 5 principali segni dell’invecchiamento cutaneo, ricca di principi attivi aiuta a ridefinire l’ovale, sgonfiare le borse sotto gli occhi, cancellare le linee sottili e aumentare l’idratazione della pelle. Aroma di Ylang-Ylang e neroli, è perfetto anche come base per il trucco. Va applicato mattino e sera prima della crema.Flacone con dosatore da 50ml.

Il siero 10 R-Lift per collo e decolleté ha un potere liftante e levigante, combatte i principali segni del tempo, aiuta a dare un aspetto più giovane e riposato alla pelle. Combatte il rilassamento e i rossori. Rassoda la parte del mento e del collo. Profumazione neroli ed ylang-ylang. Va applicato mattino e sera prima della crema. Flacone con dosatore da 50ml.

Infine Raffaele mi presenta la sua R-Lift Global Creme, la applica sul dorso della mia mano sinistra e sulla destra applica invece una crema di altro brand. Le massaggia entrambe e mi chiede cosa ne penso. La sua ha una texture ricca e avvolgente, ma si assorbe velocemente senza lasciare residui. La pelle della mia mano è nutrita e morbida. Sulla mano destra invece nonostante faccia lo stesso procedimento, mi sembra che la crema non si assorba mai del tutto, resta una sorta di strato untuoso che non scompare.

R-Lift Global Creme è priva di siliconi ed è questo che fa la differenza. Idrata in profondità, solleva e scolpisce zigomi, contorni del viso e del collo, aiuta a combattere i segni del tempo ed è perfetta anche per le pelli più secche. Formato vaso da 50ml.

Sono stata davvero contenta di partecipare, grazie a Marionnaud Arona, a questo incontro, sentire dalla diretta voce dell’ideatore di questa innovativa linea di skincare, come sono stati pensati i prodotti, il loro utilizzo e le loro caratteristiche.

Una collezione davvero completa per prendersi cura in maniera efficace e sostenibile della propria pelle.

IMG_2304
Grazie Raffaele e grazie Team Marionnaud Arona!

Potete trovare la linea completa Raffaele Ruberto SKIN in esclusiva per l’Italia in tutti i punti vendita Marionnaud.

Alla prossima

Camilla

 

 

 

 

 

Home, Viaggi

Royal Maldives, un’esperienza che ti cambia dentro

Dopo 8 anni sono tornata alle Maldive, al Royal Island Resort con la mia famiglia. Un sogno che si realizza, un regalo meraviglioso per i miei 40 anni!  Mi ero ripromessa nel 2011, quando ancora cercavamo un figlio, che ci sarei tornata proprio con lui/lei.

Quando a gennaio abbiamo deciso che avremmo fatto un viaggio a fine aprile, anche per festeggiare il mio compleanno, avevamo in mente diverse mete lontane e le Maldive erano tra queste…

Siamo andati in agenzia e abbiamo ricevuto preventivi e cataloghi, il Royal Island era soggetto a riconferma e quindi abbiamo opzionato questa scelta aspettando che il Tour Operator ci desse ok.. Insomma sarebbe stato destino tornarci 😉

Dopo due giorni abbiamo avuto ok, saremmo tornati al Royal Island!

gli atolli

Siamo arrivati all’isola ad ora di pranzo (ora locale +3 ore avanti rispetto all’Italia) del 30 aprile…. Siamo stati accolti benissimo dallo staff formato solo da persone del posto (cosa che amo molto!) e il nostro referente ci ha accompagnato alla nostra Beach Villa, la numero 136!

IMG_1719
Beach Villa 136

Corriamo subito a farci una doccia per toglierci la stanchezza del viaggio e poi subito a pranzare! Troviamo tutto come 8 anni fa, stessa ottima cucina, varia e di qualità, troviamo la gentilezza del personale.

IMG_1971.JPG

 

Molto più di una vacanza con la famiglia, l’isola ti cambia, cambia il tuo modo di sentire, ti consente di connetterti a lei, a quello che offre e puoi solo che gioirne ed essere grata…almeno per me questo è quello che significa trascorrere del tempo su quest’isola.

Fermarsi a sorridere senza accorgermene perché intravedo un insetto tra le foglie di un cespuglio, guardare la casetta in cui viviamo anche se solo per una settimana, cercando di imprimerla bene nella mia mente… qui si cerca di fotografare col cuore e con la mente e non solo con il cellulare.

Si desidera non dimenticare nulla, guardo quel colore che ha l’acqua, un colore indescrivibile, un colore meraviglioso non importa se il cielo non è azzurro. Un’acqua dalla temperatura perfetta, non usciresti mai, la sabbia è seta e velluto sotto ai piedi… pezzetti di corallo la tempestano….

IMG_1684
Le lucertole dell’isola

IMG_1787IMG_1818

IMG_1830
Una delle nostre colazioni

IMG_1831

 

IMG_1918
Squaletto
IMG_1934
Una tradizione saputa da un’amica dice che si può esprimere un desiderio facendo un nodo ad uno dei rami di quest’albero…. lo abbiamo fatto! 🙂

La natura è immensa, rigogliosa, una gioia per gli occhi, alberi imponenti e secolari, ti senti protetta quando cammini nei vialetti.

IMG_1951
Vista dal pontile

Improvvisamente può piovere eppure non fai una piega, qui la pioggia non disturba e parlo io che la odio, persino quando è quella estiva… qui non dispiace nemmeno che non ci sia il sole, perché questo paradiso non è scalfito minimamente dal tempo di quella giornata, non è importante che il cielo sia limpido o grigio, che ci sia un sole velato o che non ci sia proprio, è un luogo così speciale e meraviglioso che ti trasforma. Si perde il senso del tempo, lo scandire delle ore che passano scompare, se non fosse per i pasti uno non avrebbe davvero nessuna “scadenza”…  si guardano i particolari, tutto è da ammirare, piante, animali, ci si fonde completamente con l’isola.

2913ff30-fbf4-4451-9899-15cecd8fc3b3
Annie corre felice all’imbrunire, qui il sole tramonta alle 18 ora locale…

Lo stato d’animo cambia, non è perché si è in vacanza, tu cambi, è difficile spiegare a parole ma davvero ci si connette all’isola e si cambia dentro. Questo paradiso ne contiene se così posso dire un secondo… la Araamu SPA. Un gioiello curato nei minimi dettagli, un tempio dove immergersi nel totale relax e farsi coccolare dal personale. Giorgio Annie ed io abbiamo fatto un massaggio rilassante davvero un’esperienza unica. Quando si varca la soglia della Araamu SPA si viene accolti e portati nello spogliatoio dove indossiamo un kimono e degli infradito, persino Annie ha i suoi!  Il massaggio è divino, rilassante anche grazie al sottofondo naturale degli uccelli e dello scorrere dell’acqua di un laghetto all’interno. Terminiamo con un meraviglioso Flower Bath ( bagno di fiori) in una vasca di marmo colma di fiori di ibisco.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Oggi gita alla lingua di sabbia con snorkeling per vedere le tartarughe marine… un’esperienza meravigliosa, siamo stati su una lingua di sabbia deserta per un giro perlustrativo e poi in mezzo al mare a fare snorkeling! Giorgio ha fatto bellissime riprese immortalando anche una tartaruga! Siamo rientrati e il pomeriggio è trascorso in spiaggia! Ha piovuto e subito dopo in mezzo al mare è apparso un meraviglioso arcobaleno!

8b0b635f-728b-49ef-a7e3-ba2ba9f977bb
Lingua di sabbia, un’esperienza unica

Questo viaggio cade dopo pochi giorni dal mio 40esimo compleanno, che ho festeggiato davvero con soddisfazione in famiglia e con chi amo.

 

Sabato sera siamo stati al ristorante alla carta sulla spiaggia, il management ci ha fatto omaggio di una cena per ringraziarci di essere tornati al Royal!

e584a186-4c98-448c-aa91-07738a8da708.jpg
abito @max&co

Ho indossato l’abito regalo del maritino per i miei 40 e ci siamo seduti al nostro tavolo, una sorpresa: avevano scritto happy b’day!

 

Cenato benissimo con il rumore del mare come colonna sonora. Che dire, questo luogo è senza eguali, so di non avere molto con cui paragonare perché non ho viaggiato il mondo, ma so come mi sento e so che è un rinnovamento spirituale, è una connessione completa con la natura e si finisce anche con non dispiacersi perché è stato nuvoloso o ha fatto qualche acquazzone. Le giornate qui sono uniche, speciali e sono piena di gratitudine per avere avuto la possibilità di tornarci.

 

Vedere mia figlia così emozionata e sentirla dire “Mamma, io sono felice!” è davvero impagabile.

Stamattina appena sveglia ho aperto la porta del bungalow e visto un cielo azzurro terso, la bassa marea aveva fatto emergere una fila di scogli accanto al reef e degli aironi erano lì a caccia di cibo!

IMG_1821.JPG
Mattina di domenica 5 maggio

Messo il costume ancora umido e via in acqua! Annie è arrivata munita di cappello, borsa e occhiali e si è tuffata anche lei! La colazione l’abbiamo rimandata, oggi sarebbe stato da farla direttamente in spiaggia!

Lunedì mattina alle 5,57 Giorgio ed io abbiamo voluto assistere alla nascita del sole, si può dare per scontata questa meraviglia? Forse… ma qui al Royal è un’esperienza ancora più speciale

IMG_1877
Alba al Royal Island

Oggi, 7 maggio, purtroppo si torna a casa, sveglia all’alba che abbiamo potuto ammirare anche stavolta, una bellissima mattina soleggiata. Colazione da soli a bordo piscina e alle 6.45 ci aspetta la barca veloce al pontile. Salutiamo tutti e il viaggio comincia. Io ho pianto, un groppo in gola davvero profondo, è lasciare una parte di me, tutti i viaggi insegnano qualcosa, regalano qualcosa ed è inevitabile che si lasci una parte di cuore in certi luoghi, specialmente questo.

IMG_1983
Ore 7 del giorno della partenza… un altro regalo di quest’isola

Diamo tante cose per scontate, qui si assapora ogni minuto, lo si fa come se si ricevesse un regalo… grazie Royal Island, ormai si può dire che ti abbiamo scelto e credo che se riusciremo in futuro a tornare ancora nelle meravigliose isole Maldiviane sarà sicuramente per tornare da te!

IMG_1992
Grazie Royal Island!

Alla prossima

Camilla